Insieme al CUAMM per un mondo più dignitoso per tutti

Aiutiamo a ricostruire la Neonatologia di Beira

Una delegazione di Cuore di Maglia ha partecipato sabato 9 novembre al 9° Annual Meeting di Medici con l’Africa CUAMM.

Al Teatro Verdi di Firenze erano presenti circa 1.500 persone per un incontro dedicato al programma “Prima le mamme e i bambini”, che mira in un quinquennio a garantire 320.000 parti assistiti e il monitoraggio contro la malnutrizione acuta di 60.000 bambini per i primi 1000 giorni di vita.

Un focus particolare è stato dedicato alla situazione del Mozambico dove nel marzo scorso il ciclone Idai (la più grave catastrofe naturale che si sia abbattuta sull’Africa negli ultimi 10 anni) ha annientato la città di Beira, causando più di 600 morti e la distruzione di tutte le strutture sanitarie, compresa la neonatologia.

Sul palco si sono alternati gli interventi di relatori del calibro di Romano Prodi, Paolo Gentiloni, Nazira Vali Abdula Karimo, Ministro della Sanità del Mozambico, Emanuela Del Re, Vice Ministro per gli Affari Esteri italiano, il Presidente della CEI e don Dante Carraro, il carismatico Direttore del CUAMM.

Ma la testimonianza più toccante è stata quella dei giovani medici volontari, per lo più specializzandi, che il CUAMM, in base ad accordi con gli Atenei di appartenenza, accoglie nelle proprie strutture sanitarie in Africa per un periodo di tirocinio. Giovani donne e uomini che hanno raccontato con entusiasmo la loro esperienza in Africa, tutti accomunati da un denominatore comune: aver ricevuto molto più di quanto non siano stati in grado di dare ed essere rientrati in Italia con un bagaglio di esperienza e consapevolezza enormemente accresciuto rispetto al momento della partenza.

dcc1bfe8-a7e8-4dd7-8c07-709680f14db1

Cuore di Maglia è stata invitata a partecipare a questo meeting perché nel 2020 anche noi saremo coinvolte nella ricostruzione del Reparto di Neonatologia di Beira, distrutta dal ciclone Idai. In che modo? Realizzando copertine e cappellini che verranno utilizzati per riscaldare i prematuri che nasceranno in quella regione del Mozambico. Nel mese di aprile dal Veneto sono già partiti i primi capi per il Mozambico.

Siamo consapevoli che sarà un grande impegno, decisamente più strutturato e di ampio respiro rispetto ad altri che abbiamo gestito in passato e che va ad aggiungersi a tutto quello che già stiamo facendo in Italia e all’estero. Ma siamo altrettanto sicure che, tutte insieme, riusciremo a raggiungere anche questo importantissimo obiettivo, coinvolgendo nuove Volontarie e attivando nuove risorse. La collaborazione con un ente importante come il CUAMM, presente in Africa da più di 60 anni, ci inorgoglisce e ci spinge a fare del nostro meglio.

Prendiamo quindi esempio dai giovani medici del CUAMM e dalla loro generosità e prepariamoci con entusiasmo a dare il nostro contributo per un mondo, per dirlo con le parole di Don Dante Carraro, “più bello, più giusto, più dignitoso per tutti”.

 

INSIEME CdM_CUAMM.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...