Testimonianze

L’abbraccio di Venezia al piccolo Giulio

Nato a Parma all’inizio del lockdown e avvolto nel twist Arlecchino

Il nostro Giulio non è arrivato prematuro, ma ha avuto una nascita turbolenta e traumatica con cesareo d’urgenza e sofferenza fetale. Invece che stare coperto e al caldo con i suoi genitori, Giulio è stato subito portato in terapia intensiva, in una culla vestito di solo pannolino a 33 gradi. Dopo l’ipotermia delle prime ore l’ho trovato così come nella foto, coccolato e tutto avvolto in un vostro caldo twist. Mi si è sciolto il cuore.

Grazie per quello che fate, per quel colore, quel calore e quella coccola che portate ai bimbi e ai loro genitori, in un reparto dove non sempre è tutto rosa e azzurro. Una cosa bellissima che mi hanno poi raccontato, è che quella copertina allegra e colorata era stato ideata proprio dal gruppo di Venezia per il carnevale. Venezia, dove sono nata e cresciuta, ha tenuto al caldo il mio piccolo mentre era lontano da me… Vi ringrazio tutte di cuore per questi piccoli indelebili doni.”

La mamma di Giulio

Giulio

Germana Bertozzi, Delegata per Parma, ci racconta questa storia davvero commovente.

Giulio è nato a Parma all’inizio del lockdown, ho ricevuto la testimonianza della sua mamma l’8 marzo. Sono passati tre mesi appena ma il ricordo di quei giorni è indelebile: a causa dell’epidemia di Covid-19 Parma era appena stata dichiarata zona rossa, ogni giorno che passava portava con se’ un triste record di nuovi contagi e nuove vittime. L’Ospedale era zona off limits, accessibile solo per urgenze assolutamente inderogabili.

Osservando la foto del piccolo non ho potuto fare a meno di notare che era avvolto proprio in un Twist Arlecchino, un capo creato in occasione del T.in4TIN organizzato dal gruppo di Venezia nel febbraio 2019. Conoscevo la mamma di Giulio, avendola incontrata durante i nostri knit café qualche anno fa, e sapevo che per le sue origini veneziane quel dono, assegnatole del tutto casualmente, aveva un significato particolare.

In quelle cupe giornate ho pensato a quella giovane mamma, così lontana dalla sua famiglia di origine in un momento tanto difficile, e a questo filo invisibile ma concreto, che ricuciva lo strappo generato nella nostra nazione dal virus.  Non potevo non condividere subito con Grazia Celegato, Delegata per Venezia, questa coincidenza tanto sorprendente quanto commovente!   

In questi giorni ho ricevuto un messaggio della mamma di Giulio che autorizza la pubblicazione della sua testimonianza. Mi manda anche una foto del piccolo: quanto è cresciuto! E’ un bimbo bellissimo, dal sorriso irresistibile e proprio in questi giorni potrà varcare i confini regionali per andare finalmente con la famiglia in Veneto per conoscere i nonni materni.

Buona vita Giulio, da parte di tutte le “zie” di Cuore di Maglia!

Giulia Giacon

4 pensieri su “L’abbraccio di Venezia al piccolo Giulio”

  1. Quando ho visto la foto mi sono commossa fino alle lacrime… L’ ho fatto io… E emozione su emozione io mi chiamo Giulia! Grazie di cuore a tutte voi! È un mondo speciale il vostro. Un abbraccio

    "Mi piace"

    1. Cara Giulia, sono queste combinazioni fortuite(?) che ci regalano nuova gioia ogni volta che i nostri piccoli gesti accompagnano in modo significativo le bellissime storie di mamme, papà, e famiglie che crescono. Un affettuoso augurio di buona vita a tutti!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...